Pubblicato in: Dicono di noi
28 settembre 2021

Marche: cucina di terra in 8 indirizzi segreti

Un bicchiere di vino, all’ombra degli ulivi, con vista sui filari di vite, mentre il giorno finisce, è il modo migliore per rimettersi in pace con se stessi e il mondo

Aperitivo in vigna alla Cantina Frantoio Mazzola

Per andare a bere in vigna bisogna tenere d’occhio l’orologio e soprattutto l’orario in cui tramonta il sole. Un bicchiere di vino, all’ombra degli ulivi, con vista sui filari di vite, mentre il giorno finisce, è il modo migliore per rimettersi in pace con se stessi e il mondo. Lo sa bene Manuel Giobbi che fino a qualche anno fa si occupava di trading a Milano e ora ti risponde al telefono con il sorriso in faccia seduto su un trattore. Qui alla Cantina Frantoio Mazzola, in località Scapezzano, si beve biologico, una piccola produzione di 25.000 bottiglie tra Verdicchio, Lacrima di Morro e Rosso Piceno. E nelle sere d’estate la degustazioni di vino si accompagna allo street food, in serate all’insegna del relax e della spensieratezza. I food truck cambiano ogni settimana e permettono di provare piatti tipici e variazioni gourmet interessanti. Io ho sperimentato la serata con i panini di Noatri: il mio, panino Sferisterio con ciauscolo, pecorino e crema di zucchine, abbinato a un calice di Colfondo, Spumante Ancestrale IGP e per finire a una bruschetta con olio EVO Leccio del Corno, hanno reso la serata indimenticabile.